Per gli scienziati che studiano i principi materiali della vita, i numeri sono semplici simboli per confrontare tra loro delle quantità. Per gli scienziati che studiano i principi metafisici della vita, o numerologi, i numeri assumono un significato molto più profondo: rappresentano aspetti propri della natura degli esseri umani. In numerologia, tutti i numeri si sviluppano a partire da quello assoluto, l’1, e restano a esso collegati, poiché questo rappresenta l’espressione dell’ego, senza il quale la vita umana non potrebbe esprimersi e cesserebbe di esistere.

Per comprendere appieno la numerologia, dobbiamo prima conoscere il significato metafisico essenziale dei numeri, che si basa sul significato arcano originario insegnato da Pitagora duemilacinquecento anni fa.

  • UNO è il primo numero legato alla sfera fisica. In quanto unico numero assoluto, è simbolo dell’espressione divina. È la chiave per l’espressione verbale personale e per quella del proprio ego, in quanto microcosmo del divino (macrocosmo). È la chiave delle nostre doti comunicative.
  • DUE è il primo numero legato alla sfera spirituale (i sentimenti). Rappresenta il dualismo degli esseri umani ed è simbolo dell’accesso alla nostra sensibilità, così come del bisogno che avvertiamo di stare in coppia. È il numero dell’intuizione.
  • TRE è il primo dei numeri della sfera mentale (il pensiero). Dopo l’espressione verbale (1) e intuitiva (2) di base, arriva quella mentale. Indica la porta per la mente consapevole e la conoscenza razionale, il fulcro dell’attività dell’emisfero cerebrale sinistro, la chiave della memoria. Il numero 3 è associato al simbolo del triangolo, che rappresenta l’unione tra mente, anima e corpo.
  • QUATTRO è il numero al centro del Piano Fisico (dell’azione), chiave di metodicità, praticità e organizzazione. È rappresentato dal quadrato, che sta alla base di ogni costruzione funzionale.
  • CINQUE è al centro del piano dell’anima (sentimenti) e della Griglia della Nascita. È il numero spirituale che rappresenta l’amore e la libertà di espressione.
  • SEI è al centro del piano della mente (pensiero), e sta a indicare la creatività e l’unione tra l’emisfero cerebrale destro e quello sinistro. Rappresenta anche il contrario della creatività, la distruzione, meglio nota come creatività “negativa”, che si esprime attraverso la preoccupazione, lo stress, l’ansia e la depressione.
  • SETTE è il simbolo del tempio, del corpo umano e dei suoi sette chakra o centri di energia. È il numero dell’insegnamento e dell’apprendimento, dell’esperienza filosofica pratica. Di solito, questo apprendimento si acquisisce tramite il sacrificio, come mezzo di istruzione indelebile.
  • OTTO è il numero spirituale più attivo, posto all’estremità attiva del piano dell’anima. È il numero della saggezza espressa in modo intuitivo attraverso gli atti d’amore. Ha come obiettivo l’indipendenza.
  • NOVE è il numero triplice all’estremità attiva del piano della mente. In quanto mente attiva, rappresenta l’ambizione (aspetto fisico), la responsabilità (aspetto del pensiero) e l’idealismo (aspetto spirituale), combinando così gli attributi di tutti i numeri precedenti.
  • ZERO è un simbolo più che un numero. Compare in molte date di nascita e ha un importante significato simbolico. Da un punto di vista filosofico e matematico, rappresenta tutto (come denominatore) e niente (come numeratore), i due estremi illimitati di ciò che è limitato, nessuno dei quali è fisicamente raggiungibile. Si tratta pertanto di un simbolo mistico, che denota un livello di misticismo spirituale innato nell’individuo (ma di rado sviluppato). Chiunque abbia uno o più 0 nella propria data di nascita possiede una spiritualità innata di cui dovrebbe essere a conoscenza, poiché ha il potenziale per aiutarlo a comprendere molti degli aspetti più profondi dell’esistenza
  • (come lo scopo della vita, il potere del pensiero e il processo di reincarnazione).